Aretha Franklin, la Musa

«”(You Make Me Feel Like) A Natural Woman,” “Respect,” “I Never Loved a Man (The Way I Love You),” “Think,” “Chain of Fools”  avranno certamente segnato la vita e la carriera artistica di Whitney Houston, Alicia Keys, Aaron Neville, Annie Lennox. Lei era quel miracolo che ti fa credere nella grandezza di Dio .  Perché Aretha è  un dono di Dio. Quando senti il bisogno di esprimerti attraverso una canzone e l’ispirazione ti prende, non esiste nessuna che sia capace di eguagliare lei, Aretha. Lei è la ragione per la quale le donne vogliono cantare. Aretha ha tutto – la potenza, la tecnica.  Lei è sincera. E ciò che sta pensando, vivendo, sentendo, facendo, è tutto nella sua musica». Non sono mie queste parole ma di Mary J. Blige. Anche lei, come le straordinarie voci femminili che cita in quest’articolo che scrive per Rolling Stones,  deve aver trovato in Aretha Franklin un modello, la musa ispiratrice, l’atto della sua iniziazione alla musica.  Secondo il sondaggio lanciato dal Rolling Stones Magazine, Aretha Franklin è la cantante più grande del mondo. Lei, l’unica,  dea eccelsa dell’Olimpo delle interpreti,  per una notte è diventata anche la regina del gospel – e non più soltanto del soul – entrando nel GMA Gospel Music Hall of Fame. La manifestazione si è tenuta circa 3 settimane fa al Trinity City Music a Hendersonville, inTennessee, ma la Franklin, non potendo partecipare di persona,  ha inviato un messaggio video che è stato trasmesso durante la cerimonia. La figlia del reverendo Franklin, a 70 anni, è ormai una leggenda vivente. «”(You Make Me Feel Like) A Natural Woman,” “Respect,” “I Never Loved a Man (The Way I Love You),” “Think,” “Chain of Fools” avranno certamente segnato la vita e la carriera artistica delle più straordinarie voci femminili del mondo, ma io – che posso solo ascoltare – vorrei che le note soul di questo splendido miracolo artistico mi scaldino l’anima in questo giorno piovoso di settembre, e che facciano tornare il sole. Qui  interpreta di una delle canzoni che universalmente sono considerate più belle del mondo.

1 commento su “Aretha Franklin, la Musa”

  1. Pingback: nineve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.