Fresh Horses, Garth Brooks

Nel 1995, un personaggio come Garth Brooks sembrava dire molto poco al panorama della musica internazionale. I nostalgici lo ricordavano e poterono godere proprio in quell’anno dell’uscita di un Gratest Hits. Ma, nonostante tanti anni d’assenza dalle scene non avessero certamente giovato alla fama di artista counry a stelle e srisce, Broooks, nel frattempo, era riuscito a farsi conoscere anche al di fuori del mercato di Nicchia. Ed è per qiesta ragione che Fresh Horses, arrivato sul finire di quell’anno (novembre 1995) fu il primo album ad uscire in contemporanea mondiale. L’intenzione di voler uscire dal country di nicchia si intuisce attraverso la cover di The Fever, degli Aerosmith. She’s Every Woman è un omaggio stilistico a James Taylor e divenne il primo singolo estratto dall’album. Nel frattempo, un bombardamento a Oklahoma City, a pochi metri dalla casa dei suoi genitori, diede vita a The Change. Il contry rimane però una colonna portante dell’intero album che giunse al numero 2 della top Billboard negli States e al numero 22 in Inghilterra. Ma nonostante gli oltre sei milioni di copie vendute, il disco appare scontato e deludene: al di sotto delle aspettative per una stella che appare ormai incamminata verso il tramonto.

TRACKLIST:

  1. “The Old Stuff” (Bryan Kennedy, Dan Roberts, Garth Brooks) – 4:12
  2. “Cowboys and Angels” (Kent Blazy, Kim Williams, Brooks) – 3:16
  3. The Fever” (Steven Tyler, Joe Perry, Kennedy, Roberts) – 2:40
  4. That Ol’ Wind” (Leigh Reynolds, Brooks) – 5:22
  5. “Rollin'” (Harley Allen, Reynolds, Brooks) – 4:07
  6. “The Change” (Tony Arata, Wayne Tester) – 4:06
  7. The Beaches of Cheyenne” (Roberts, Kennedy, Brooks) – 4:13
  8. To Make You Feel My Love” (Bob Dylan) – 3:55A
  9. It’s Midnight Cinderella” (Williams, Blazy, Brooks) – 2:23
  10. She’s Every Woman” (Victoria Shaw, Brooks) – 5:01
  11. “Ireland” (Stephanie Davis, Jenny Yates, Brooks) – 2:53

About musicheculture

Musicheculture, sito di informazione, storia, attualità e cultura musicale diretto Giuseppina Brandonisio,