Johnson e Daltrey insieme sulle strade del R’n’B

daltrey e Johnson“Entrambi amavamo il suono di Johnny Kidd & The Pirates, i loro hit ‘Shakin’ All Over’ e ‘Please Don’t Touch’ sono stati un’influenza per entrambe le nostre band: quell’inimitabile suono, un heavy power trio sound che faceva da supporto ad un cantante solista era una vera e propria istituzione del r’n’b britannico”. Parola di Roger. Lui, Roger Daltrey “arrivò e disse ‘Facciamolo’: lui conosceva questo piccolo studio di registrazione a Uckfield, un paesino nel Sussex, e lo Yellow Fish si è rivelato veramente un gran bel posto per registrare”, continua Wilko Johnson. Ed è così che il frontman degli Who e il bassista dei Dr Feelgood – sopravvissuto a un tumore al pancreas –  s’incontrano per realizzare insieme  quel discoche progettavano dal 2010, quando si incontrarono alla cerimonia degli Awards, condivisero i ricordi della British Old School, e cominciarono a parlare dei bei vecchi tempi. “Going Back Home” è un vero ritorno a casa o, se vogliamo, alle origini R’n’B e Rock dei due musicisti che il 25 febbraio scorso hanno tenuto un concerto allo Shepherds Bush Empire di Londra per presentare in anteprima l’album “Going BacK Home”(uscito lo scorso marzo), contenente 10 canzoni del Dr Feelgood e una cover di Dylan: “Can You Please Crawl Out Your Window”.

 

 

LA SCALETTA DEL CONCERTO

Part 1: Wilko Johnson (Guitar/Vocals), Norman Watt-Roy (Bass), Dylan Howe (Drums)

  • 1. All Right
  • 2. Barbed Wire Blues
  • 3. The More I Give –
  • 4. Dr Dupree –
  • 5. When I’m Gone –
  • 6. Roxette (long version) –

Part 2: Wilko, Norman, Dylan, Roger Daltrey (Vocals), Mick Talbot (Keys), Steve Weston (Harmonica)

  • 7. Going Back Home –
  • 8. Keep It To Myself –
  • 9. Please Crawl Out Your Window –
  • 10. Keep On Loving You –
  • 11. Some Kind Of Hero –
  • 12. Ice On The Motorway –
  • 13. Sneakin Suspicion –
  • 14. Everybody’s Carrying A Gun –
  • 15. Keep It Out Of Sight
  • 16. All Through The City –
  • 17. I Can’t Explain –
  • 18. Keep It To Myself
Precedente Near - Storie Successivo Il soul della Crowd Company nell'album "Now or Never"

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.