Mud Morganfield

mud_morganfield_musicheculture Mud Morganfield debutta con l’etichetta indipendente Severn Records nel 2007. Quando aveva sette anni, suo padre gli regalò il primo set di batteria. Col tempo Mud imparò a suonare il basso. Suo padre era McKinley Morganfield, ovvero: Muddy Waters. I paragoni vengono spontanei e non sono mai facili da sopportare per i figli d’arte ma Mud, musicista autodidatta e dilettante fino al 2005, debutta sul palco di Mary Lane, partecipa al Chicago Blues Festival nel 2007 e pubblica un paio di CD. La critica di lui è entusiasta e la sua scelta di recuperare un repertorio classico viene premiata soprattutto da una straordinaria voce. The Son of the Seventh Son è un album pubblicato nel 2012.

Il debutto americano per il disco avviene con Short Dress woman, brano del grande padre Muddy Waters. Alla batteria c’è Kennu “beedy eyes” Smith. Il disco è prodotto da uno dei discepoli di Muddy Waters,Bob Corritore, che qui suona anche l’armonica. Canzoni nuove dai numerosi riferimenti al vecchio Morganfield: giusto per non disperdere l’aria del Chicago Blues.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.