Pillole pop: storie di pirati e di stelle che non tramontano mai

ritapavone beyonceShow biz e solidarietà: la musica per gli occhi. 32 tracce in totale, 18 video per 14 nuove canzoni: sono i brani contenuti nel nuovo visual album di Beyoncé, uscito lo scorso 20 dicembre e già primo nelle classifiche dei dischi più venduti in più di 100 paesi del mondo, compresa l’Italia. Il rapper jay- Z – il marito della cantante – è tra i principali collaboratori di questo nuovo disco, insieme a star internazionali come: Timbaland, Justin Timberlake, Pharrell Williams, Drake, The Dream, Sia, Ryan Tedder, Miguel, Frank Ocean, Hit Boy, Ammo, Boots, Detail, Jake Nava, Hype Williams, Terry Richardson, Melina Matsoukas, Jonas Åkerlund, Ricky Saiz, Pierre Debusschere, @lilinternet, Noah “40” Shebib, Francesco Carrozzini, Caroline Polachek, Ed Burke, Bill Kirstein e Todd Tourso. La maggior parte dei video è tratta dal fortunato “Mrs. Carter Show World Tour” con le riprese effettuate in una spiaggia brasiliana, tra le strade di New York, su una giostra a Coney Island (New York), in un castello a Parigi, su una pista di pattinaggio a Houston.“XO“ è il titolo del singolo estratto che è già in rotazione nelle radio. La cantante si conferma come la regina incontrastata del pop mondiale mentre a Las Vegas, durante uno dei suoi concerti, realizza il sogno di una ragazzina malata di cancro che aveva espresso il desiderio di poter ballare insieme alla sua beniamina. Per l’occasione speciale, la cantante ha pensato di interpretare un brano delle Destiny Child dal titolo “survivor”: per essere in tema con l’iniziativa, dare allo show quel che appartiene allo show e per non abbandonare mai la speranza.

Dopo un lifting strepitoso…Rita is Back!. Da una star del pop internazionale ad una delle più affermate interpreti del beat nostrano negli anni’60. Dopo nove anni di silenzio, dovuti ad un volontario allontanamento dalle scene musicali, Rita Pavone esce con un nuovo album e annuncia che terrà 2 concerti a maggio del 2014. Tra i brani contenuti nell’album –Masters – , anche una cover di Bobby Darin dal titolo “Rainin’”. Storie di stelle che non vogliono tramontare.

La pirateria fa bene alla musica: parola degli Iron Maiden i quali, collaborando in una ricerca di mercato, hanno scoperto che proprio in quei paesi in cui si concentra il più alto tasso di download illegali delle loro canzoni, hanno registrato la maggiore affluenza di pubblico ai concerti: l’America centrale e meridionale sono un covo di pirati, e Bruce Dickinson & co. hanno compreso come permettere a questi saccheggiatori digitali armati di bitTorrent di appropriarsi illegalmente delle loro canzoni, porti ad incassare fino a due milioni di dollari per un solo concerto (a San Paolo del Brasile): misteri del marketing!

3 commenti su “Pillole pop: storie di pirati e di stelle che non tramontano mai”

  1. Pingback: Pillole pop: storie di pirati e di stelle che non tramontano mai - Musiche & Culture | Spazi, tempi ed esperienze - il sito di Gius - Webpedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.