Rollin Stones 50th Anniversary Tour

Tutto ha inizio da qui: la sera del 25 novembre il palco dell’Areno 02 di Londra è ancora vuoto. Dal mega-schermo arrivano le immagini di star internazionali che raccontano del giorno della loro scoperta. Prima che le immagini lascino il posto alle note di “I Wanna be Your Man” –  il brano che John Lennon e Paul McCartney “regalarono” agli Stones per il loro debutto discografico del 1963 –  Johnny Depp, Iggy Pop,  Elton John,  Nick Cave, Liv Tyler, Pete Townshend e molti altri, descrivono quell’attimo in cui, per la prima volta, loro hanno ascoltato la musica dei Rolling Stones. Poi le immagini si fermano, il palco si spegne, una coreografia di tamburi eccita ancora di più le fans deliranti, poi l’annuncio. Gli Stones salgono sul palco. Le luci si riaccendono. Parte la musica. L’emozione cresce, la passione è energizzante. Mick Jagger è felice nel vedersi avvolto dal calore del pubblico e fa battute sul prezzo (costosissimo) dei biglietti, per accattivarsi un po’ i presenti. La musica continuerà fino alla fine con:

Get Off My Cloud, It’s All Over Now, Paint It Black, Gimme Shelter (con Mary J. Blige), Wild Horses, All Down The Line, I’m Going Down (con Jeff Beck), Out Of Control’, One More Shot, Doom and Gloom, It’s Only Rock and Roll’ (con Bill Wyman), Honky Tonk Woman, Before They Make You Run’, Happy, Midnight Rambler’(con Mick Taylor), Miss You, Start Me Up, Tumbling Dice, Brown Sugar, Sympathy For The Devil, You Can’t Always Get What You Want’ (con choir), Jumping Jack Flash. …e, dopo Londra, il tour farà tappa a New York.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.