Simon & Garfunkel: “amici-nemici” al Colosseo

simon garfunkelDieci anni fa, esattamente il 31 luglio 2004, Simon e Garfunkel accendevano il Colosseo per la loro prima volta, insieme, in Italia, per quella loro reunion, annunciata il 9 settembre del 2003 e poi sancita da un tour che, all’inizio, avrebbe dovuto portare la coppia in giro per gli Stati Uniti in 28 date, ma poi divenne mondiale.

Quel giorno di settembre, Simon e Garfunkel suonano al Bottom Line di New York e annunciano il tour e l’uscita di un gratest hits.

Da quel loro ritorno insieme, nascerà un DVD, intitolato Old Friends: live on stage, e le registrazioni saranno tratte dal tour. Ma il Colosseo offrirà una scenografia impareggiabile per canzoni destinate a restare tra memoria, emozioni personali e collettive.

Gli Everly Brothers, altro duo straordinario, salirono sul palco dell’arena romana. Prima fonte di ispirazione per Paul Simon e Art Garfunkel, poi ospiti del concerto,i fratelli Everly celebrano quell’amicizia storica insieme a un pubblico di 500 mila persone.

Ecco perché, accanto a “Mrs. Robinson”, “The Boxer”, “The Sound Of Silence”, “Cecilia”, “El Condor Pasa”, “”Old friends” “Hazy shade of winter”, il Colosseo risuonò anche delle note di “Bye Bye Love”, “Wake up with Susie” e altri successi.

Old friends è un disco bellissimo. Simon e Garfunkel, della loro amicizia, hanno fatto un’epopea, ricca di screzi e di canzoni intramontabili. Le mie preferite in assoluto restano: “Bridge over troubled waters” – scritta da Paul Simon e registrata in studio da Art Garfunkel nel ’69, proprio quando i due si trovarono sul punto della rottura – e “Sound of Silence”, con la sua storia e le migliaia di storie che ha continuato a raccontare e a ricordare nel corso del tempo.

 

1 commento su “Simon & Garfunkel: “amici-nemici” al Colosseo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.