Il CBGB diventa un film

cbgb musichecultureL’attore Alan Rickman interpreta Hilly Kristal, il proprietario e gestore del CBGBG, il mitico locale newyorkese, aperto il 10 dicembre del 1973 , che avrebbe dovuto essere un pub dedicato alla musica country ma che invece diventò la mecca della scena punk-rock e new wave americana, radunando intorno a sé più di 50 mila artisti.  “CBGB”, il film,  è diretto da Randall Miller e interpretato anche da Malin Akerman, Rupert Grint, Stana Katic, Joel David Moore, Julian Acosta, Josh Zuckerman, Ryan Hurst.  Canzoni incredibilmente affascinanti, uniche, straordinarie compongono la colonna sonora di questo film dedicato a quello che è stato molto più di un locale: un’epopea fatta di musica, di sogni, di storie metropolitane e di marketing che gli amanti del rock ricordano bene. Un luogo mitico che ha attratto il meglio della musica underground americana nel momento in cui la creatività toccava uno dei punti massimi della storia. Una favola che ha visto il suo declino ma che ancora viene raccontata come qualcosa di  irripetibile. In questo club nel Lower East Side di Manhattan, all’indirizzo 315 di Bowery street, è nato il punk americano.  Nel 1974 qui esordì Patti Smith. Dal CBGB & OMFUG (acronimo di “Country Blue Grass Blues and Other Music For Uplifting Gourmandizers) sono passati i Ramones, i Television,  i Talking Heads, i Tuff Darts, The Shirts, The Heartbreakers, The Fleshtones, consegnandolo alla leggenda. La ragione è semplice e la circostanza è fortuita e fortunata: nell’agosto del 1973, un terremoto causò il crollo del Mercer Arts Center; i gruppi della scena underground di New York non avevano molti spazi a disposizione per suonare e alcune band che solitamente si esibivano al Mercer, come Suicide e Wayne County & the Electric Chairs, migrarono al CBGB. Ma l’anno del miracolo per il CBGB fu il 1974: anche i  Television esordirono qui. Ma arrivarono i Ramones. Si sparse la voce. Da quel momento, la fama del locale fu in ascesa. Ogni band, nota o meno nota, fece da richiamo, ogni concerto in quel posto sacralizzato trasformava ogni artista che avesse qualcosa da dire in  un dio. Nell’ottobre del 1978 anche i Police calcarono quel palco. Nel 1998 si esibirono qui anche i nostri Elio e le Storie Tese. Negli anni’80 invece fu un trionfo per i gruppi dell’hardcore punk e per  Gorilla Biscuits, The Cro-Mags, Agnostic Front, Sick of It All, Rest In Pieces, Warzone, Urban Waste, Youth of Today, Murphy’s Law, Leeway, Sheer Terror, Minor Threat, e Killing Time.  Il locale era però tutt’altro che elegante: la Bowery, del resto, era la zona del porto, era “l’anti-Broadway” per eccellenza: quest’ultima era rinomata invece per la sua raffinatezza.  “La toilette del CBGB è diventata leggendaria per la sua sporcizia”, aveva ricordato David Byrne, mentre nel trailer del film Rickmam ricorda proprio questo particolare, divenuto già all’epoca un tormentone: “50.000 band e un bagno disgustoso”. Il CBGB chiuse nel 2006 dopo una lunga battaglia legale fra Kristal e il proprietario dell’immobile. Hilly giurò che avrebbe trasferito il CBGB a Las Vegas: “Ho preso tutto, i bar, il palco, i cessi dove Joey Ramone ha pisciato insieme a me. Ho preso tutto ciò che ha fatto di questo posto il CBGB”,  ma non riuscì a realizzare il suo scopo perché morì di cancro ai polmoni l’anno seguente, il 28 agosto del 2007. Al posto del CBGB è nato un negozio d’abbigliamento che però ha mantenuto gran parte della struttura originale, comprese le pareti dei bagni piene di graffiti.

Il film uscirà nelle sale americane il prossimo 11 ottobre. Il disco contenente la colonna sonora uscirà 2 giorni prima.

Questa è la tracklist:

  • “Life During Wartime” – Talking Heads
  • “Kick Out the Jams (versione non censurata)” – MC5
  • “Chatterbox” – New York Dolls
  • “Careful” – Television
  • “Blank Generation” – Richard Hell & Voidoids
  • “Slow Death” – Flamin’ Groovies
  • “I Can’t Stand It” – Velvet Underground
  • “Out of Control” – Wayne County & Electric Chairs
  • “Psychotic Reaction” – Count Five
  • “All For the Love of Rock ’n’ Roll (Live)” – Tuff Darts
  • “All By Myself” – Johnny Thunders & Heartbreakers
  • “California Sun (Original Demo)” – Dictators
  • “Caught With the Meat in Your Mouth” – Dead Boys
  • “I Got Knocked Down (But I’ll Get Up)” – Joey Ramone
  • “Get Outta My Way” – Laughing Dogs
  • “Sunday Girl (2013 Version)” – Blondie
  • “I Wanna Be Your Dog” – Stooges
  • “Sonic Reducer” – Dead Boys
  • “Roxanne” – Police
  • “Birds and the Bees” – Hilly Kristal

Il cast è formato da circa 18 attori (tra protagonisti e non protagonisti) alcuni dei quali interpretano il ruolo di alcuni degli artisti che hanno calpestato il palco del CBGB:  Mickey Sumner, nei panni di Patti Smith; Julian Acosta (Johnny Ramone); Joel David Moore (Joey Ramone); Taylor Hawkins (Iggy Pop).

Alan Rickman (Hilly Kristal), Malin Akerman (Deborah Harry), Rupert Grint (Cheetah Chrome), Stana Katic (Genya Ravan), Joel David Moore (Joey Ramone), Julian Acosta (Johnny Ramone), Josh Zuckerman (John Holmstrom), Ryan Hurst (Mad Mountain), Estelle Harris (Bertha Kristal), Richard de Klerk Richard de Klerk, Taylor Hawkins (Iggy Pop), Johnny Galecki (Terry Ork), Mickey Sumner (Patti Smith), Justin Bartha (Stiv Bators), Ashley Greene (Lisa Kristal)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.