Valerio Scanu e le sfumature dell’amore

valerio scanu finalmente piove giuseppina brandonisio musichecultureUn disco che parla d’amore e che sposa la melodia italiana per confermare lo stile e le tematiche musicali che contraddistinguono Valerio Scanu e che tracciano una nuova tappa di del suo percorso, intrapreso all’insegna della maturità. Tredici tracce compongono l’album Finalmente Piove, otto delle quali portano la firma dello stesso Scanu, la bonus track, Io vivrò senza te, cover di Lucio Battisti, è invece un omaggio a un’amica del cantautore, scomparsa di recente. L’album sarà presentato interamente dal vivo al Teatro della Conciliazione di Roma il 24 aprile. Domenica 27 marzo, il cantautore parteciperà alla trasmissione Made in Sud (in onda su Rai Due), che era stata rimandata a causa degli attentati di Bruxelles. Pubblicato il 12 febbraio 2016, mentre Valerio Scanu è impegnato nella gara sanremese con la canzone che dà il titolo all’album e scritta da Fabrizio Moro, questo CD è prodotto da Luca Mattioni per l’etichetta indipendente NatyLoveYou.

Il tema dell’amore lo pervade dall’inizio alla fine tra suoni d’archi, pianoforte ed elettronica, toccando il tema dell’incomunicabilità (Finalmente Piove), della passionalità (Dentro questa stanza, la traccia più elettronica del disco, e Nutriti di me), dell’amore negato (Un piccolissimo ricordo), dell’assenza della persona amata (Mi pervadi), delle diverse sfumature di un rapporto con colei che può essere amante e amica allo stesso tempo (Saprai di donna, un brano in cui le tastiere e l’elettropop dominano sugli arrangiamenti), dell’amarsi sempre come fosse il primo giorno (Rinascendo), di quel momento in cui si rende necessario reagire a una delusione (Resto così), dell’ossessione amorosa (Ossessione), dell’amore che non ha età, sesso, colore, religione o confini (La mia faccia nuova), di quando l’amore si lascia sdrammatizzare (Meglio), della voglia di superare paure e difficoltà con la consapevolezza che vivere il presente sia importante mentre il futuro sia ancora tutto da scrivere (Aspettiamo). «Io vivrò (Senza te) è un brano che non cantavo ormai dai tempi del piano bar, era uno dei cavalli di battaglia di una mia cara amica che è venuta a mancare da poco. Ricantarlo con la consapevolezza di non ascoltarlo più dalla sua voce è stata una grande emozione». La cover è stata presentata già al Festival di Sanremo 2016 lo scorso 11 febbraio, su un palco che ha ospitato come al solito temi d’attualità, come quello delle unioni civili, e che quest’anno ha visto molti altri artisti come Scanu esibirsi portando in scena (indossandolo oppure legandolo all’asta del microfono) il nastro multicolore che è proprio il simbolo della lotta a favore delle unioni civili. Il tema dell’omosessualità, lo ricordiamo, è ripreso in Finalmente Piove, l’album, attraverso la canzone La mia faccia nuova, che col suo incipit (Imperfetti/Tra sguardi d’inverno/Sbagliati al cospetto di un re/Il cuore resta fermo/Sporcato sotto un cielo incolore/Imperfetti/Il mondo non ci vuole/E sfugge allo specchio i suoi difetti/Li copre di fango, spaventa il giudizio/Ma tu tienimi stretto) riprende anche il tema del pregiudizio ma afferma soprattutto la concezione dell’amore per Scanu, che spiega: «in questo album il tema principale è quello dell’amore, l’amore vero, fatto di piccole grandi cose, di piccoli grandi gesti, di sguardi, di ‘parole non dette’, l’amore universale, di un sentimento che dura nel tempo, nonostante le mille peripezie che la vita ci sottopone ma, sempre con una via d’uscita, sempre con un lieto fine». Va ricordato che il cantautore da molto tempo è fatto bersaglio di pettegolezzi e di polemiche sul proprio orientamento sessuale, ma Scanu, ogni volta sotto i riflettori ha sempre e soltanto affermato il bisogno di vedere la propria privacy rispettata. Infatti in molti ricorderanno che dopo la sua partecipazione all’Isola dei Famosi nel 2015, a Chiambretti – che accogliendo gli ospiti del reality show di Rai Tre nella propria trasmissione, Hotel, lo incalzò con domande allusive domandandogli se lui amasse gli uomini o le donne – il cantautore seccamente rispose: «io amo soltanto i cani». Tornare al Festival di Sanremo a 6 anni di distanza dalla vittoria con Per tutte le volte che, per Scanu, impegnato anche nel lancio di questo nuovo album, ha rappresentato una rivincita. Con questa canzone lui si identifica molto, come ha dichiarato, per scrollarsi definitivamente di dosso l’immagine di cantante poco compreso perché nato da un talent show. Quando nel 2010 Scanu vinse il Festival di Sanremo, era per tutti il concorrente di Amici di Maria De Filippi. La sua ascesa fu rapida, la sua canzone divenne un tormentone. Nonostante ciò, Per tutte le volte che presentava un fraseggio difficile e impegnativo per l’intonazione del cantante. Oggi, Finalmente Piove rappresenta la nuova tappa del passaggio dell’artista alla produzione indipendente (dalla EMI alla NatyLoveYou, la propria etichetta, con la quale pubblica il quarto album: Finalmente Piove, nel 2016, Lasciami entrare, nel 2014, e due album dal vivo, Valerio Scanu Live in Roma, nel 2013, e It’s Xmas Day, nel 2014) e un progetto autofinanziato grazie proprio alle numerose partecipazioni televisive di Scanu, in partenza con il Finalmente Piove Tour. http://valerioscanuofficial.com/

About musicheculture

Musicheculture, sito di informazione, storia, attualità e cultura musicale diretto Giuseppina Brandonisio,