Banga: Musica come strumento di Pace

Càpito proprio in questo momento sul sito web di Patti Smith. La sacerdotessa del rock racconta in video il suo ultimo, splendido disco. Banga: il titolo di un album (ed anche il nome di un cane) che per i miei primi 30 secondi d’ascolto del promo contiene ballate romantiche, l’immancabile rock prorompente alla Patti Smith e anche un tocco di grunge. Vi farò sapere tra qualche ora, o tra qualche giorno, maggiori particolari su questo disco, dopo che avrò avuto il piacere di ascoltarlo. Per il momento posso mostrarvi solo la copertina e anticiparvi che questo lavoro è anche un contenitore della memoria, perché ricorda la tragedia dello tzunami e poi Emy Whinehouse e personaggi come Seneca, Ponzio Pilato, Tarkovsky, Piero Della Francesca e Amerigo Vespucci. Banga è un disco molto spirituale:Patti Smith non ha mai nascosto d’essere vicina alla religione ortodossa e nell’album cita i versi di San Francesco d’Assisi:«Oh, Signore, fa’ di me lo strumento della tua pace. Là, dove è l’odio che io porti l’amore». Al ritratto di Piero della Francesca e alla vita di San Francesco la cantante si è ispirata per comporre “Constantine’s Dream”. Patti ha partecipato come ospite al Giffoni Festival e ha raccontato di essere affascinata dall’immaginario cristiano ed in particolar modo dalla vita dei santi.

2 commenti su “Banga: Musica come strumento di Pace”

  1. Pingback: Il CBGB diventa un film

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.